Pedalando tra antichi sapori – Agriturismo Villa Feriani (Vi)

Descrizione percorso – Partendo dall’Agriturismo Villa Feriani con la sua cappella della scuola del Marinali, si inforca la bicicletta incrociando più volte il corso del Bacchiglione sino al centro di Montegalda, dove si può visitare il seicentesco Palazzo Gualdo, oggi sede comunale, di curiosa bellezza (possibilità di scaricare il QRcode con la guida dettagliata).
Proseguendo il nostro anello, a breve distanza ci aspetta la storica Distilleria Fratelli Brunello, la più antica distilleria artigianale d’Italia, dove da 170 anni si producono grappe e distillati secondo la tradizione veneta. Su prenotazione, un membro della famiglia Brunello è a disposizione per visita e degustazione guidate dell’azienda e delle sue grappe.
Tornando sulla strada principale del nostro itinerario, poco oltre si trova la neoclassica Villa Fogazzaro-Cobalchini, che ospita al suo interno il Museo Veneto delle Campane, la più ricca e curata collezione di campane in Italia, ormai prossima a divenire la più grande in Europa. Degni di visita sono inoltre il suo immenso parco romantico ed il giardino all’italiana.
Inforcata nuovamente la bici, una piacevole pedalata tra le campagne di Montegalda ci riporta all’Agriturismo, ma solamente dopo aver raggiunto l’ultima tappa del nostro itinerario, La Capreria, un’azienda agricola biologica che produce formaggi di capra d’eccellenza dal 1982.

Lunghezza – 16,2 km

Punto di partenza – Villa Feriani (Montegalda – VI).

Punto di arrivo – Villa Feriani (Montegalda – VI).

Difficoltà – Percorso totalmente pianeggiante.

Periodo consigliato – Tutto l’anno.

Tipologia – Il percorso si snoda su strade asfaltate. Prestare attenzione ai tratti dove vi è anche traffico veicolare, seppur modesto.

Punti di interesse – Agriturismo Villa Feriani, centro di Montegalda con Palazzo Gualdo, Distilleria Fratelli Brunello, Villa Fogazzaro-Cobalchini, Agriturismo La Capreria.

Punti di forza – Percorso pianeggiante, ideale per un pomeriggio di relax con numerosi punti di interesse architettonico/artistici ed enogastronomici.



Leave a Reply